Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici

Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici

Vagamondo Viaggi Furno srl, partita IVA n° 04229370012, con sede a Cirié (TO) in corso Nazioni Unite n° 38 e contattabile al numero telefonico +39 011 921 4066, al numero di fax +39 011 921 1583, all’email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o alla PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , ai sensi Dlgs 79/2011 (Codice del turismo) e del Regolamento (UE) 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei dati personali) e nel rispetto del diritto dei propri clienti (viaggiatori e interessati) di ricevere informazioni pertinenti, chiare, concise e intelligibili circa la compravendita di un pacchetto turistico e dei servizi eventualmente correlati, rende noto quanto segue.

1) PREMESSA: NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO.
La nozione di “pacchetto turistico” è data all’art. 33, co. 1, lett. c) dell’all. 1 del Codice del turismo, che li definisce come “la combinazione di almeno due tipi diversi di servizi turistici ai fini dello stesso viaggio o della stessa vacanza”, posto che debba verificarsi almeno una delle condizioni indicate dalla norma stessa.
Per “servizi turistici” s’intende, ai sensi dell’art. 33, co. 1. lett. a):
• Il trasporto di passeggeri;
• L'alloggio che non costituisce parte integrante del trasporto di passeggeri e non è destinato a fini residenziali, o per corsi di lingua di lungo periodo;
• Il noleggio di auto, di altri veicoli a motore ai sensi del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 28 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 162 del 12 luglio 2008, o di motocicli che richiedono una patente di guida di categoria A, a norma del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 2;
• Qualunque altro servizio turistico che non costituisce parte integrante di uno dei servizi turistici di cui ai punti precedenti e non sia un servizio finanziario o assicurativo.
Per “servizio turistico integrativo” s’intendono, ai sensi dell’art. 33, co. 1, lett. b), i servizi accessori quali, tra gli altri, il trasporto del bagaglio fornito nell'ambito del trasporto dei passeggeri; l'uso di parcheggi a pagamento nell'ambito delle stazioni o degli aeroporti; il trasporto passeggeri su brevi distanze in occasione di visite guidate o i trasferimenti tra una struttura ricettiva e una stazione di viaggio con altri mezzi; l'organizzazione di attività di intrattenimento o sportive; la fornitura di pasti, di bevande e la pulizia forniti nell'ambito dell'alloggio; la fruizione di biciclette, sci e altre dotazioni della struttura ricettiva ovvero l'accesso a strutture in loco, quali piscine, spiagge, palestre, saune, centri benessere o termali, incluso per i clienti dell'albergo; qualunque altro servizio integrativo tipico anche secondo la prassi locale.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
2) FONTI LEGISLATIVE.
Il contratto di cui ai programmi qui pubblicati, aventi per oggetto l’offerta di un pacchetto turistico, è regolato, oltre che dalle presenti condizioni generali, anche dalle clausole indicate nella documentazione di viaggio consegnata al viaggiatore. Detto contratto, sia che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero, sarà altresì disciplinato dalla L 1.084/1977 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23/4/1970.
Si considerano altresì i già citati Codice del turismo, di cui al Dlgs 79/2011 e il Regolamento generale sulla protezione dei dati personali, di cui al Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio e le disposizioni generali in materia di obbligazioni e contratti di cui al Codice Civile.
Infine, rileva anche la direttiva (UE) 2015/2302 e i relativi atti di recepimento.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
3) PRENOTAZIONI.
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritta dal cliente.
L’accettazione delle prenotazioni è subordinata alla disponibilità dei posti e si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà conferma scritta, anche a mezzo sistema telematico, al cliente, eventualmente presso l’agenzia di viaggio venditrice.
Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli, ovvero in altri mezzi di comunicazione, saranno fornite dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dalla normativa vigente in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
4) PAGAMENTI.
All’atto della prenotazione dovrà essere versato un acconto pari al 25% della quota di partecipazione.
Il saldo dovrà essere versato almeno 20 giorni prima della partenza. Per le iscrizioni effettuate nei 20 giorni precedenti la data di partenza l’intera quota di partecipazione dovrà essere versata al momento della prenotazione.
La mancata osservanza di queste condizioni da parte del viaggiatore autorizza l’organizzatore ad annullare le prenotazioni anche se già confermate.
L’organizzatore riconoscerà come regolarmente avvenuti i pagamenti direttamente effettuati dal cliente all’Agente di viaggio suo mandatario, conformemente agli accordi conclusi per iscritto tra lo stesso e l’organizzatore.
L’iscrizione implica, da parte del viaggiatore la piena accettazione delle presenti norme e condizioni.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
5) PREZZO.
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto. Esso potrà essere aumentato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in proporzione alla variazione di:
• Costi di trasporto, incluso il costo del carburante;
• Diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco e d’imbarco nei porti e negli aeroporti;
• Tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed al costo dei servizi in vigore alla data di pubblicazione del programma come ivi riportata.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
6) RECESSO DEL CONSUMATORE.
Ai sensi dell’art. 40, co. 2 del Dlgs 79/2011 se, prima dell'inizio del pacchetto, l'organizzatore fosse costretto a modificare in modo significativo una o più caratteristiche principali dei servizi turistici offerti, o non potesse soddisfare le richieste specifiche del viaggiatore preventivamente accettate, oppure proponesse di aumentare il prezzo del pacchetto di oltre l'8 %, il viaggiatore, entro 10 giorni, può accettare la modifica proposta oppure recedere dal contratto senza corrispondere spese di recesso.
In caso di recesso, l'organizzatore può offrire al viaggiatore un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente o superiore.
Il viaggiatore potrà recedere dal contratto di viaggio senza alcuna penalità anche in caso di posticipazione della data di partenza superiore alle 48 ore.
In tali casi il viaggiatore sarà tenuto a comunicare, entro 48 ore dal ricevimento della comunicazione di modifica, se intende esercitare il diritto di recesso, o accettare la modifica.
Al consumatore che recede dal contratto riferito a pacchetti turistici con voli noleggiati o speciali (oltre le 5 ore di volo non-stop) e voli regolari a tariffa speciale o intercontinentali, crociere marittime, pacchetti turistici con soggiorno in appartamenti, residence o ville e villaggi in formula affitto prima della partenza e al di fuori delle ipotesi elencate al primo comma, sarà addebitato – indipendentemente dal pagamento dell’acconto di cui all’art. 4, 1° comma – oltre la quota di apertura pratica, quanto segue:
• 10% della quota di partecipazione sino a 30 giorni di calendario prima della partenza;
• 30% della quota di partecipazione da 29 a 18 giorni di calendario prima della partenza;
• 50% della quota di partecipazione da 17 a 10 giorni di calendario prima della partenza;
• 75% della quota di partecipazione da 9 fino a 3 giorni lavorativi (escluso comunque il sabato) prima della partenza;
• 100% della quota di partecipazione dopo tali termini.
Nel caso di gruppi precostituiti tali somme verranno concordate di volta in volta alla firma del contratto.
Per tutte le combinazioni nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso. Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o invalidità o insufficienza dei previsti documenti personali di espatrio.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
7) RECESSO DA PARTE DELL’ORGANIZZATORE.
Ai sensi dell’art. 41, co. 5 del Codice del turismo, l'organizzatore può recedere dal contratto di pacchetto turistico e offrire al viaggiatore il rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non è tenuto a versare un indennizzo supplementare se:
• Il numero di persone iscritte al pacchetto è inferiore al minimo previsto dal contratto e l'organizzatore comunica il recesso dal contratto al viaggiatore entro il termine fissato nel contratto e in ogni caso non più tardi:
• Di venti giorni prima dell'inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano più di sei giorni;
• Di sette giorni prima dell'inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano tra due e sei giorni;
• Di quarantotto ore prima dell'inizio del pacchetto nel caso di viaggi che durano meno di due giorni;
• L'organizzatore non è in grado di eseguire il contratto a causa di circostanze inevitabili e straordinarie (c.d. cause di forza maggiore) e comunica il recesso dal medesimo al viaggiatore senza ingiustificato ritardo prima dell'inizio del pacchetto.
L'organizzatore procede a tutti i rimborsi prescritti oppure rimborsa qualunque pagamento effettuato da o per conto del viaggiatore per il pacchetto dopo aver detratto le adeguate spese, senza ingiustificato ritardo e in ogni caso entro quattordici giorni dal recesso.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
8) MODIFICHE DOPO LA PARTENZA.
L’organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne un fatto proprio del contraente, una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, risarcirlo in misura pari a tale differenza.
Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal viaggiatore per serie e giustificate ragioni, l’organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e di posti e lo risarcirà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.
Per le iniziative in cui sono previsti percorsi in autopullman, la Vagamondo Viaggi Furno si riserva, in caso di guasto e di impossibilità alla sostituzione, di continuare il viaggio, tutto o in parte con altri mezzi.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
9) SOSTITUZIONI.
Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che:
• L’organizzatore sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazioni circa le generalità del cessionario;
• Il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio e in particolare i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari, alla sistemazione alberghiera, ai servizi di trasporto;
• Il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata all’atto della comunicazione della cessione ovvero preventivamente a seguito di sua specifica richiesta. Sarà inoltre solidamente responsabile con il cessionario per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi previsti per legge.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
10) OBBLIGO DEI PARTECIPANTI.
I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno e di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza delle regole di normale sicurezza, prudenza e diligenza, a tutte le istruzioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regolamenti e alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico.
I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle obbligazioni assunte con la sottoscrizione del contratto di pacchetto turistico.
Il viaggiatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione.
Il viaggiatore comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, quei particolari desiderati che potranno eventualmente essere oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione.
In ordine alle finalità organizzative e gestionali del pacchetto turistico, così come per tutelare i legittimi interessi dell’organizzatore, tutti i dati richiesti sono strettamente necessari per realizzare il servizio richiesto e garantire la miglior qualità possibile.
Il rifiuto a rendere disponibili uno o più dati o informazioni, in particolare di carattere personale, potrebbe comportare l’impossibilità di erogare il servizio richiesto o precludere la libera circolazione dell’interessato stesso.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
11) CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA.
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo o in altro materiale informativo soltanto nel caso in cui essa venga espressamente e formalmente indicata dalle competenti autorità del paese in cui il servizio è erogato.
In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei paesi, anche membri dell’Unione Europea, cui il servizio si riferisce – al fine di indicare nel dettaglio le caratteristiche qualitative delle sistemazioni alberghiere offerte e di rendere consapevole ed informata la scelta del viaggiatore – il Vagamondo Viaggi Furno si riserva la facoltà di fornire in catalogo o depliant una propria valutazione qualitativa della struttura ricettiva.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
12) REGIME DI RESPONSABILITÀ.
L’organizzatore risponde dei danni arrecati al viaggiatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto commesso del viaggiatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o da quello estraneo alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere.
Il venditore presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall’organizzazione del viaggio, ma è responsabile esclusivamente dalle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e comunque nei limiti per tale responsabilità previsti dalle leggi e convenzioni sopra citate.
Le escursioni, i servizi e le presenze acquistate dal cliente in loco e non comprese nel pacchetto turistico sono estranei all’oggetto del relativo contratto stipulato con l’organizzatore.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
13) LIMITI DI RISARCIMENTO.
Il risarcimento dovuto dall’organizzatore per danni alla persona non può in ogni caso essere superiore alle indennità risarcitorie previste dalle convenzioni internazionali in riferimento alle prestazioni il cui inadempimento ne ha determinato la responsabilità, e precisamente:
• La Convenzione di Varsavia del 1929 sul trasporto aereo internazionale nel testo modificato all’Aja nel 1955;
• La Convenzione di Berna (CIV) sul trasporto ferroviario;
• La Convenzione di Parigi del 1962 sulla responsabilità degli albergatori, nel testo di cui agli artt. 1783 CC successivi;
• La Convenzione di Bruxelles del 1970 (CCV) sulla responsabilità dell’organizzatore.
In ogni caso il limite risarcitorio per danni diversi da quelli alla persona non può superare l’importo di 5.000 Franchi oro germinal per qualsiasi altro danno, come previsto dall’art. 13 n. 2 CCV.
Nel caso in cui l'inadempimento delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto non sia di scarsa importanza ai sensi dell'articolo 1.455 CC, il viaggiatore può chiedere all'organizzatore o al venditore, secondo la responsabilità derivante dalla violazione dei rispettivi obblighi assunti contrattualmente, oltre e indipendentemente dalla risoluzione del contratto, un risarcimento del danno correlato al tempo di vacanza inutilmente trascorso e all'irripetibilità dell'occasione perduta.
Il diritto al risarcimento si prescrive in tre anni, ovvero nel più lungo periodo per il risarcimento del danno alla persona previsto dalle disposizioni che regolano i servizi compresi nel pacchetto, a decorrere dalla data del rientro del viaggiatore nel luogo di partenza.
Fatto salvo quanto stabilito dall'articolo 46 del Codice del turismo e gli effetti degli articoli 51-bis e 51-ter della medesima norma, ed espressamente richiamato nei due commi precedenti, il diritto del viaggiatore al risarcimento dei danni previsti si prescrive in due anni a decorrere dalla data del rientro del viaggiatore nel luogo di partenza.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
14) OBBLIGO DI ASSISTENZA.
L'organizzatore presta adeguata assistenza senza ritardo al viaggiatore che si trova in difficoltà, in particolare fornendo le opportune informazioni riguardo ai servizi sanitari, alle autorità locali e all'assistenza consolare e assistendo il viaggiatore nell'effettuare comunicazioni a distanza e aiutandolo a trovare servizi turistici alternativi.
L'organizzatore può pretendere il pagamento di un costo ragionevole per tale assistenza qualora il problema sia causato intenzionalmente dal viaggiatore o per sua colpa, nei limiti delle spese effettivamente sostenute.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
15) RECLAMI, DENUNCE E RICHIESTE DI ESERCIZIO DEI DIRITTI.
Il viaggiatore, può denunciare per iscritto – inviando messaggi, richieste o reclami relativi all'esecuzione del pacchetto turistico direttamente al venditore tramite il quale l'ha acquistato, o direttamente all'organizzatore ai recapiti indicati in testa al presente documento – le difformità e i vizi del pacchetto turistico, nonché le inadempienze nella sua organizzazione o realizzazione, all’atto stesso del loro verificarsi al fine di consentire all’organizzatore di porvi tempestivo ed efficace rimedio.
Qualora i reclami siano presentati nel luogo di esecuzione delle prestazioni turistiche, l’organizzatore deve prestare al viaggiatore l’assistenza richiesta al fine di ricercare una pronta ed equa soluzione. Analogamente dovrà provvedere l’organizzatore, anche nel caso di reclamo presentato al termine dei servizi, garantendo in ogni caso una sollecita risposta alle richieste del viaggiatore.
Ai fini del rispetto dei termini o dei periodi di prescrizione, la data in cui il venditore riceve messaggi, richieste o reclami è considerata la data di ricezione anche per l'organizzatore.
I reclami ricevuti saranno gestiti entro, e non oltre, 30 giorni dalla loro ricezione.
In alternativa, il viaggiatore può rivolgersi al Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo per sporgere i reclami inerenti ai pacchetti turistici.
In ogni caso, per l’esercizio dei diritti riconosciuti dal Regolamento generale sulla protezione dei dati, ci si può rivolgere direttamente all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali.

––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
16) ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E DI RIMPATRIO.
Se non espressamente comprese nel prezzo, è possibile – e anzi consigliabile – stipulare al momento della prenotazione presso gli uffici dell’organizzatore o del venditore speciali polizze assicurative contro le spese derivanti dall’annullamento del pacchetto, infortuni e bagagli. Sarà altresì possibile stipulare un contratto di assistenza che copra le spese di rimpatrio in caso d’incidente e malattie.
––––––––––
––––––––––––––––––––––––––––––
17) FONDO DI GARANZIA.
La Vagamondo Viaggi Furno srl ha sottoscritto con la Nobis Compagnia Assicurazioni spa (c.f. e iscr. registro imprese n° 01757980923 e P.I. 02230970960), la polizza assicurativa n° 6006000375/l a tutela dei viaggiatori in caso d’insolvenza.
I viaggiatori possono contattare tale entità presso la sua sede di Via Paracelso, n° 14 ad Agrate Brianza (MB), o al numero verde 800 894 134, o via fax al +39 011 451 8730, o via PEC all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o, se del caso, l’autorità competente (IVASS) qualora i servizi siano negati causa insolvenza dell’organizzatore.
Inoltre, è istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di un Fondo Nazionale di Garanzia cui il Consumatore può rivolgersi in caso d’insolvenza o fallimento del venditore o dell’organizzatore, per la tutela delle sue esigenze, in particolare:
• Consentire, in caso di fallimento o di insolvenza dell’organizzatore o dell’intermediario, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico;
• Consentire il rimpatrio del turista nel caso di viaggi all’estero, qualora si verifichino le condizioni descritte nel punto precedente;
• Fornire immediata disponibilità economica, in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore. Nel caso il rischio di incolumità personale del viaggiatore sia dovuto a fatti eccezionali, come un terremoto, un’alluvione o un’insurrezione, a intervenire è il Ministero degli Affari Esteri.
Per maggiori informazioni si rimanda al sito istituzionale del Fondo Nazionale di Garanzia (http://www.turismo.beniculturali.it/viaggiatore/fondo-nazionale-di-garanzia).
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
18) ADDENDUM. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI.
A) Disposizioni normative. I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati delle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n. 3 e n. 6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31 per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione.
B) Condizioni di contratto. A tali contratti sono altresì applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportate: art. 3 -1° comma; art. 4; art. 6; art. 7; art. 8; art. 9-1° comma; art. 10; art. 14; art. 16.
L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore, viaggio, ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno, ecc.).
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
19) QUOTE DI PARTECIPAZIONE E MODIFICA DEL PACCHETTO TURISTICO.
Le quote sono calcolate in base ai cambi valutari e alle tariffe dei vettori in vigore alla data del 30 novembre 2008. Le quote potranno essere variate fino a 20 giorni prima della partenza in conseguenza della variazione del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle tasse quali quelle di atterraggio, sbarco e imbarco nei porti e negli aeroporti e del tasso di cambio applicato. I prezzi dei pacchetti turistici pubblicati sul presente catalogo sono espressi in Euro (parità ufficiale ITL/: 1.936,27).
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
20) BAGAGLIO.
Il bagaglio viaggia a rischio e pericolo del viaggiatore e l’organizzatore non potrà in alcun caso ritenersi responsabile per perdite o danni; consigliamo di prendere visione del capitolo “ASSICURAZIONE”.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
21) ASSICURAZIONE.
La Vagamondo Viaggi Furno è coperta da polizza assicurativa n. 8357350 con la Società Europ Assistance per la responsabilità civile di cui all’art. 47 del Dlgs 79/2011. Se non espressamente comprese nel prezzo, all’atto della prenotazione, è possibile stipulare speciali polizze assicurative facoltative per le spese derivanti dall’annullamento della prenotazione, per rimpatrio, bagaglio, spese mediche e infortuni. (cfr. art. 16).
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
22) VALIDITÀ DEL PROGRAMMA.
Il presente sito web pubblicitario ai sensi della L.R. Piemonte n. 15 del 30/03/1988 è valido dal 01/01/2018 al 31/01/2019.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
23) COMUNICAZIONE OBBLIGATORIE.
Ai sensi dell’art. 16 I. 3.08.98 n. 269 “la legge Italiana punisce con la pena della reclusione e sanzioni varie i reati inerenti alla prostituzione ed alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero”.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
24) TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI.
Con specifico riferimento al trattamento dei dati personali si rende noto che:
• Vagamondo Viaggi Furno srl, partita IVA n° 04229370012, con sede a Cirié (TO) in corso Nazioni Unite n° 38 e contattabile al numero telefonico +39 011 921 4066, al numero di fax +39 011 921 1583, all’email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o alla PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. è il titolare del trattamento dei dati personali, che nell’ambito delle sue attività si avvale di soggetti responsabili del trattamento esterni (in particolare le agenzie di viaggio) e non ha nominato alcun responsabile della protezione dei dati.
• Le finalità perseguite sono tutte legate all’organizzazione e alla realizzazione dei pacchetti turistici e all’espletamento degli obblighi contrattualmente assunti o normativamente disposti. Ricontattare i viaggiatori per proporre pacchetti di viaggio simili a quelli già acquistati in passato ricade nei legittimi interessi del titolare, così come la tutela del proprio patrimonio o della sicurezza delle persone dipendenti o clienti.
• I dati personali non sono oggetto di diffusione, ma possono essere comunicati a terze parti coinvolte nella realizzazione delle finalità indicate. Resta inteso che i dati personali possono essere comunicati anche alle autorità competenti, nei limiti e con le modalità definite dalla legge.
• La conservazione dei dati inerenti alla vendita, all’organizzazione, alla realizzazione e, in senso lato, alla gestione dei pacchetti turistici è limitata a dieci anni dalla loro acquisizione o, comunque, secondo i criteri imposti da specifiche norme (per esempio sulla conservazione dei documenti contabili).
• Il conferimento dei dati è necessario per realizzare le finalità dichiarate e, talvolta, potrebbe essere obbligatorio. In caso di rifiuto del conferimento, potrebbe essere impossibile realizzarle, sia in termini organizzativi, che in termini legali.
• I dati personali acquisiti nell’ambito della prenotazione e fruizione del pacchetto turistico non sono oggetto di decisioni automatizzate, né di profilazione.
Oltre che a ricevere il presente documento informativo e ad avere un trattamento improntato su princìpi di liceità, correttezza e trasparenza, attraverso trattamenti che abbiano finalità limitate e ben identificate, che siano adeguati, pertinenti e non eccedenti rispetto a tali finalità, e che permettano e garantiscano che i dati siano – per tutto il tempo per cui sono conservati – esatti, integri e mantenuti riservati, l’interessato ha il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento o di opporsi allo stesso, oltre al diritto alla portabilità dei dati.
Inoltre, limitatamente ai trattamenti autorizzati attraverso uno specifico consenso, l’interessato ha il diritto di revocare tale manifestazione della sua volontà in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca. In questa sede occorre ricordare che non è necessario richiedere né prestare il consenso nel momento in cui si compila il modulo di contatto, poiché il trattamento dei dati è limitato alla sola evasione della richiesta inoltrata.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
25) FORO COMPETENTE.
Per tutte le cause che dovessero essere originate dall’interpretazione o esecuzione del presente regolamento e del rapporto contrattuale a cui esso si riferisce, unico Foro esclusivamente competente a decidere le controversie è il Foro di Torino.
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Autorizzazione N.22367/28460 del 05/11/2000 rilasciata dalla Città di Cirié (TO).
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

SCARICA IL MODULO INFORMATIVO STANDARD PER CONTRATTI DI PACCHETTO TURISTICO
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
SCARICA IL MODULO INFORMATIVA SULLA PRIVACY
––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––